17. Estate meravigliosa. Arrendersi o non arrendersi, ecco il dilemma.

“Cadi sette volte e rialzati otto” dice un proverbio giapponese. “Non esistono fallimenti esistono solo risultati” dice un motto all’americana. E chissà quante altre versioni esistono del “non arrenderti mai”. Giusto. Con una specificazione importante.
Sia nella direzione di un tuo obiettivo, sia all’interno di una relazione, sia sul posto di lavoro, sia in diversi rapporti affettivi e interpersonali, che riguardi anche un contesto sociale e politico più ampio, a mio modo di vedere e anche secondo il mio sentire basato sulla mia esperienza personale e professionale, l’ingrediente fondamentale è la FLESSIBILITÀ. Che vuol dire come ispirazione essenziale:
– Combatti fino a quando ce la fai e anche di più per cercare di raggiungere ciò che vuoi…
– Impara a riconoscere i tuoi limiti e quelli della situazione ovvero riconosci e accetta la tua impotenza. Qualcosa puoi fare cercando di non arrenderti mai e di fronte a qualcos’altro arrivi a toccare proprio i limiti del tuo potere!
– Abbi sempre chiaro in mente e nel cuore ciò che puoi cambiare e ciò che devi accettare!
– Usa la fantasia, l’immaginazione, la creatività e il potere della tua mente di risolvere problemi, dare significati alternativi e cercare nuove strade possibili per la tua felicità. Ovvero seppure hai perso la battaglia di un obiettivo non raggiunto o di una delusione importante o di sentimenti di ingiustizia o di frustrazioni dolorose, non perdi MAI, mai la guerra di continuare ad impegnarti in direzione di una vita fondata sui tuoi valori consapevoli e sulle necessarie azioni di cui ti devi assumere la responsabilità per creare una vita degna di essere vissuta.
Come sempre, un’indicazione o promemoria finale: NON È FACILE MA È POSSIBILE.
Anzi, due indicazioni finali: puoi iniziare con ordinare il mio libro ‘Alice nel paese delle miserie’, direttamente in libreria oppure on line. E mi raccomando non ti arrendere alle prime difficoltà di lettura e applicazione del viaggio di Alice…

16. Estate meravigliosa. Se loro… Allora tu…

Se loro non ritirano le loro aspettative… Allora sei tu che devi emanciparti dalle loro aspettative…
Oggi, per la tua estate meravigliosa, ti suggerisco:
LIBERATI DALLA TRAPPOLA AUTOIMPOSTA DI CHI DEVI ESSERE!
Per quanto tu sia cresciuto con mille persone che ti hanno spinto a dover essere in un certo modo…
Per quanto tu abbia fatto tue negli anni le pressioni esterne ad essere la persona che gli altri volevano tu fossi…
Per quanto ancora oggi sei tormentato, minuto per minuto, da quella voce interna che ti chiede di essere in un certo modo e quasi mai è contenta dei tuoi comportamenti…
Oggi, proprio oggi, anzi adesso, proprio ora, puoi decidere di smettere di essere schiavo di queste pretese esterne ed interiori…
Anch’io potrei pretenderlo da te (certo avrei dei problemi importanti a pretenderlo), invece ti invito solamente a leggere ‘Alice nel paese delle miserie’ (libro che puoi ordinare direttamente in libreria oppure on line). Semplicemente ti dico che potrebbe essere per te un primo fondamentale passo in direzione della tua liberazione… Per una vita intera meravigliosa!

18. Estate meravigliosa. Quando né in cielo né in terra

Oggi un semplice quanto potente suggerimento:
DECIDI DI NON ARRABBIARTI PIÙ SE GLI ALTRI FANNO CIÒ CHE PER TE È INCONCEPIBILE.
In alcuni casi, contesti e situazioni è importante che tu ti arrabbi se qualcosa che vedi e senti non sta né in cielo né in terra per te (ti sarà certamente capitato in uno o più ambiti della tua vita, magari ti capita ogni giorno e più volte al giorno). È importante che ti arrabbi fino a quando riesci a cambiare le cose, se hai potere di cambiare. Ma se questo non ti è possibile allora è importante che tu scelga consapevolmente di SMETTERE DI SPRECARE ENERGIA MENTALE E FISICA a desiderare che gli altri cambino o capiscano, a ruminare sul senso di ingiustizia e di schifezza.
Questo ti richiede di cambiare il tuo filtro interpretativo sul comportamento altrui visto che non puoi cambiare gli altri.
La gente fa schifo?! E tu ignorala!!!
La gente non si rende conto!? L’importante è che tu ti renda conto di come reagire in modo utile per te!!!
Semplice a dirsi.
Forse meno semplice a capirlo se ti senti vittima degli altri e hai difficoltà a riconoscere il tuo potere di agire sui tuoi stati mentali, sulle tue emozioni, sui tuoi pensieri e sulle tue azioni, quindi sulle tue relazioni.
Non facile, ma assolutamente alla portata di tutti. Da ora in avanti. Puoi. Puoi scegliere consapevolmente come reagire a ciò che pensano, dicono e fanno gli altri… E sarà meraviglioso… Come ti suggerisco anche in ‘Alice nel paese delle miserie’. Ormai è qualche mese che è uscito il mio libro: puoi ordinarlo direttamente in libreria oppure on line.

11. Estate meravigliosa. Missione possibile

Immagino tu sappia che ti ammali, nel corpo e nell’anima, nelle relazioni e davanti a te stesso, quando ‘pretendi l’impossibile’, da te come dagli altri.
Allora, per la tua estate meravigliosa e per una vita intera sana e gioiosa, oggi ti suggerisco:
SMETTI DI CERCARE L’IMPOSSIBILE.
Per definizione, in qualsiasi ambito della tua vita, è una ricerca destinata al fallimento, generatrice di frustrazioni pesanti e delusioni cocenti di cui semplicemente non hai bisogno.

Il sogno ispiratore certo… L’illusione ingannevole anche no…

Qualsiasi cosa tu intenda per ‘impossibile’, qualsiasi impresa tu stia illusoriamente cercando di perseguire, ti invito a lasciar stare. E a concentrarti sanamente su pensieri e azioni che veramente e concretamente possono alzare l’asticella del tuo benessere…
Quello che è possibile, invece, è leggere ‘Alice nel paese delle miserie’. È il mio libro che puoi ordinare direttamente in libreria oppure on line…

Il valore ispiratore che ti fa agire appassionato ogni giorno certo che sì… L’ideale perfezionistico auto-frustrante direi di no…

Grazie per la tua attenzione e anche per la condivisione che vorrai fare di ‘Alice nel paese delle miserie’…

10. Estate meravigliosa. Smetti di pretendere

Se è vero che la pretesa è il cancro delle relazioni, anche la pretesa verso se stessi, allora…  Oggi ti suggerisco:
SMETTI DI PRETENDERE…
Smetti di pretendere che la realtà sia esattamente come tu la vuoi…
Smetti di pretendere che le altre persone, vicine e lontane, siano esattamente come tu le vuoi…
Smetti di pretendere da te stesso di essere necessariamente in un certo modo…
Inizia ad agire concretamente, tra possibilità e limiti, per avvicinare la realtà ai tuoi desideri… Imparando anche a contemplare una certa quota di frustrazione…
Inizia a chiedere alle altre persone cosa vorresti e come ti piacerebbe si comportassero e predisponiti ad incontrare risposte positive (da apprezzare e di cui godere) e anche reazioni deludenti da accettare e da cui ripartire…
Inizia a pensare ed agire in direzione della persona che vorresti essere, imparando ad accettare i limiti personali e l’imperfezione di questo mondo…
Inizia… Correggi il tiro… E procedi in direzione della vita meravigliosa che desideri…
A proposito, hai iniziato a leggere ed applicare nel quotidiano ‘Alice nel paese delle miserie’? Puoi ordinare il libro direttamente in libreria oppure on line...

9. Estate meravigliosa. Come fa la gente e come puoi fare tu

Per la migliore delle tue stagioni, oggi ti suggerisco:
trasforma il tuo pensiero “MA COME FA LA GENTE A… (pensare quello che pensa… dire quello che dice… comportarsi come si comporta)” nella tua riflessione “COME POSSO FARE IO A… PENSARE IN MODO FRUTTUOSO… COMUNICARE IN MODO EFFICACE… AGIRE IN MODO UTILE... per trasformare le miserie che vivo nelle meraviglie che posso impegnarmi concretamente a creare?”
Pensa ad uno o più ambiti della tua vita in cui vivi relazioni stressanti, frustranti e deludenti, accompagnate da pensieri quali: “ma come fa o ha fatto quella persona ad agire in quel modo? Ma come fa a dire quello che dice? Ma come fa a pensarla in quel modo? Ma come fa la gente a non rendersi conto che…?”. Se guardi con attenzione a queste tue ‘aspettative deluse’, ti accorgerai che pensieri di questo tipo sono sterili nel farti migliorare la relazione, per non dire dannosi visto che finiscono per alimentare la tua delusione triste e arrabbiata … Prova, quindi, a farti guidare, nelle tue azioni, dal pensiero: “COSA POSSO E DEVO FARE IO PER MIGLIORARE QUELLA RELAZIONE?”. Non dico che troverai sempre soluzioni perfette, ma ti garantisco che ti incamminerai in un viaggio più utile in direzione della tua felicità. Come nel viaggio di ‘Alice nel paese delle miserie’, il mio libro che puoi ordinare direttamente in libreria oppure on line.

12. Estate meravigliosa. Tieni la medaglia

L’Italia ha vinto solamente ai rigori!
Ovvero c’è sempre qualcosa che manca…
Allora oggi ti suggerisco:
GUARDA QUELLO CHE C’È!
È ovvio, anche se può apparire paradossale, che tutto poteva essere migliore di quello che è stato… Che tutto è perfettibile… Che ciascuno di noi può concentrarsi sullo ‘scarto’ tra realtà e ideale… E che potremmo morire di sete aspettando il bicchiere completamente pieno…
Diventa a questo o quel punto una questione di scelta consapevole e responsabile…
Vuoi continuare a guardare cosa non è andato come avrebbe dovuto e potuto andare? O vuoi cominciare a goderti il risultato raggiunto?
Vuoi ruminare su quello che non hai o vuoi ringraziare per quello che dà valore alla tua vita?
Vuoi focalizzare l’attenzione su ciò che non sei o vuoi vivere quello che sei?
Vuoi continuare a vivere nell’inconsapevolezza o vuoi finalmente iniziare a leggere e praticare ‘Alice nel paese delle miserie’? Basta ordinarlo in libreria oppure on line.

7. Estate meravigliosa. Realizza la meraviglia

Come esseri umani, tendiamo sostanzialmente alla soddisfazione dei bisogni. La soddisfazione a volte è facile, altre volte è un percorso impervio, anche estremamente tortuoso. Allora oggi ti suggerisco, al servizio della tua vita meravigliosa:
RICONOSCI IL TUO PERCORSO DI VITA MERAVIGLIOSA E RENDILO PIÙ REALIZZABILE. Come?
Vari step, a volte semplici, altre volte più impegnativi:
  1. identifica la situazione in cui ti trovi, più o meno soddisfacente
  2. riconosci il bisogno che hai (ed eventualmente il bisogno frustrato)
  3. identifica cosa devi fare per il tuo bisogno
  4. fallo… semplicemente…
Chi ti ha detto che dovrebbe essere facile o sarebbe stato facile, ti ha ingannato. Potrebbe esserlo, ma quasi mai lo è. Ti devi impegnare in ogni fase per passare dalla frustrazione al bisogno, da questo alla soddisfazione. Questo è, questo ci è dato...
Inizia… agisci… sbaglia… capisci… e procedi avanti verso la tua vita meravigliosa… come ti suggerisco attraverso innumerevoli esempi in ‘Alice nel paese delle miserie’, il mio libro che puoi ordinare direttamente in libreria oppure on line.

4. Estate meravigliosa. Dalla lamentela all’obiettivo

Ma tu lo sai o non lo sai che la lamentela è bella quando dura poco? Ecco il suggerimento di oggi… in direzione di una vita meravigliosa:
TRASFORMA LA LAMENTELA IN UN OBIETTIVO… PRIMA DI SUBITO.
Trasforma la lamentela sterile in qualcosa di utile…
Trasforma la lamentela dannosa in qualcosa di efficace…
Trasforma la lamentela nella consapevolezza del bisogno che esprimi attraverso quella lamentela…
Fermati… una… due… tre volte al giorno… ogni volta che ti ritrovi a lamentarti, fermati e chiediti: qual è il mio bisogno? Cosa posso farci di concreto e utile?
… E cerca di attivarti …
Come sempre… Inizia… correggi il tiro… procedi… sarà una meraviglia … 
Altre indicazioni, per cogliere il tuo bisogno e trasformarlo in un progetto concreto, oltre la lamentela con cui resti bloccato, le puoi trovare in ‘Alice nel paese delle miserie’, libro che puoi ordinare direttamente in libreria oppure on line.

2. Estate meravigliosa. Chi deve cambiare

Continuiamo anche oggi con piccoli spunti per grandi azioni al servizio della meraviglia. La tua estate, come la tua vita, può essere meravigliosa… e tu puoi impegnarti concretamente in questa direzione... 
Oggi ti suggerisco:
SMETTI DI VOLER CAMBIARE GLI ALTRI E FOCALIZZATI SU COSA DEVI FARE TU PER RENDERE LA TUA VITA QUOTIDIANA IL PIÙ POSSIBILE VICINA O SIMILE ALLA VITA CHE VORRESTI.
Prendi un’area della tua vita, una alla volta (famiglia, lavoro, coppia, benessere fisico, mentale e interpersonale, ecc.)… prendi un momento della giornata… o più momenti se vuoi… fermati e medita su questa domanda: cosa posso fare io, concretamente ed immediatamente, per trasformare le mie miserie (frustrazione, stress, delusione, dolore, abitudini negative, distorsioni di pensiero, comportamenti disfunzionali, errori che si ripetono, aspettative sterili, missioni impossibili, emozioni represse, emozioni squilibrate, ecc.) nelle mie meraviglie (soddisfazione, pienezza, gioia, appagamento, serenità, consapevolezza, responsabilità, ecc.)?
La meditazione è utile … e ancora più utile se è meditAzione …
Inizia ad agire… Inizia, ad esempio, con l’ordinare ‘Alice nel paese delle miserie’, direttamente in libreria oppure on line… Inizia… Correggi il tiro… Prosegui… Buona meraviglia!!!