365. Scommetti sull’anno migliore della tua vita

L’anno migliore della tua vita è quello che inizia oggi. Fosse aprile, ottobre o gennaio poco importa. Inizi a creare la vita che vuoi quando inizi ad agire nella direzione della vita che vuoi. La sai la vita che vuoi?

Se è vero che noi siamo frutto delle nostre azioni, allora non ti resta che agire… 365 giorni all’anno. Ogni giorno.
Senza troppe altre parole da aggiungere alle infinite già scritte e dette da tanti su motivazione e crescita personale, piano di vita e organizzazione del tempo, voglio suggerirti 3 strategie pratiche, seguendo il principio “rifletti il giusto e agisci senza aspettare di essere perfettamente pronto, impara dall’esperienza e correggi l’azione…”. 365 giorni all’anno. Ogni giorno. Rifletti e agisci, agisci e rifletti. Giusta misura per i tuoi risultati.

Prendi un quaderno e trasformalo nel tuo diario quotidiano, da oggi in poi per 365 giorni…
1. Ogni sera, pochi minuti per scrivere un pensiero rispetto a qualcosa per cui sei grato. Anche se la tua è stata una giornata infernale, puoi trovare qualcosa per cui essere grato. La vita, il respiro, i figli, il partner, i genitori, gli amici, il lavoro, la salute, qualcosa che ti riguarda in prima persona, una tua qualità, una risorsa, un risultato, ecc.; hai molteplici aree in cui trovare qualcosa per cui sentire gratitudine per come fornisce valore alla tua vita. Ogni giorno puoi riconoscere quanto vale la tua vita.
2. Ogni sera, scrivi qualcosa che domani farai per aggiungere valore alla tua vita. E fallo…
3. Ogni sera, valuta cosa hai fatto e cosa non hai fatto rispetto al tuo proposito del giorno precedente. Raccogli l’informazione, rifletti e agisci di conseguenza…
Se scrivi e segui il tuo diario in modo sistematico e disciplinato, l’anno prossimo a quest’ora sarà pieno di risultati raggiunti e informazioni preziose sullo stile di vita che stai portando avanti e sarai pronto e carico per l’anno successivo.

Questa è l’unica scommessa in cui devi lasciare poco al caso e molto a te stesso… Buon anno!!!

Il decalogo della responsabilità

  1. SII CONSAPEVOLE DELLA TUA ESPERIENZA SOGGETTIVA; prendi confidenza col tuo mondo interiore: pensieri, emozioni, bisogni, valori, ideali, sogni, passioni, desideri. Più ti conosci, più “ti padroneggi” e più hai potere di impatto sulla realtà, sulle tue azioni e sulle tue relazioni
  2. METTITI IN DISCUSSIONE. Confrontati con la paura dell’ignoto e del cambiamento. Sfida la tua zona di comfort, appoggiati alle tue sicurezze per ampliare lo spazio dove ti senti sicuro.
  3. CONFRONTATI CON LIMITI, IMPOTENZA, FRUSTRAZIONE E DELUSIONE. I limiti esistono per essere sfidati e anche per essere rispettati e accettati. I limiti personali e quelli legati all’esistenza dell’altro come soggetto coi tuoi stessi diritti e con la sua personale prospettiva di vita e di senso, anche se per te frustrante e deludente
  4. ACCETTA L’INCONTROLLABILE E IMPEGNATI PER REALIZZARE I TUOI VALORI. Tu puoi cambiare te stesso, quello che pensi, che fai e ciò in cui credi, ma non puoi cambiare gli altri, puoi solo influenzarli
  5. ABBANDONA IL LAMENTO. Ti serve a poco e per poco, per scaricarti e ricaricarti trasformando la lamentela in obiettivi concreti da raggiungere attraverso il tuo impegno attivo
  6. SII RADICATO E STABILE NEI TUOI VALORI, FLESSIBILE E CREATIVO NEI MODI PER REALIZZARLI. Esistono molteplici modi per arrivare dove per te è importante arrivare. Coltiva sane, solide e funzionali abitudini e sii capace anche di abbandonarle e crearne di nuove in relazione alla persona in trasformazione che sei
  7. COLTIVA LA DISCIPLINA E IL RIGORE. L’autodisciplina è la madre di tutti i risultati, la capacità di darti regole e di portarle avanti con determinazione fino a quando funzionano per raggiungere i tuoi obiettivi
  8. SOGNA, DATTI METE AMBIZIOSE. Creati la tua stella polare luminosa e attraente, la tua direzione motivante ed entusiasmante, il tuo orizzonte ideale, la tua visione piena di senso e valore… e fatti guidare adesso, pensiero dopo pensiero, emozione su emozione, azione per azione…
  9. AGISCI. Evita gli evitamenti. Muovi te stesso e le cose per capire cosa funziona e cosa no, per correggere il tiro in corsa, per avvicinarti gradualmente alle tue mete
  10. PRATICA LA GRATITUDINE. Quando sei grato riconosci il valore che appartiene alla tua vita e alla persona che sei. Se credi di avere poco o niente di cui ringraziare te stesso, gli altri, la vita… allora impara a guardare bene ciò che rende la tua vita preziosa. Se lo riconosci ti nutre …

CONOSCI QUALCOS’ALTRO PER SOSTENERE LA TUA RESPONSABILITÀ?

Strategie per aggirare le resistenze al cambiamento

Il cambiamento e la crescita personale richiedono di fare i conti con ciò che ti SPAVENTA, di affrontare ciò che per te è DIFFICILE e di impegnarti in ciò che per te è FATICOSO. Non c’è cambiamento se vuoi restare nella tua zona di comfort delle cose facili da attivare, sicure e tranquille e che non richiedono il tuo sforzo ed il tuo impegno autodisciplinato.
Pensa ad una o più aree della tua vita dove magari già hai fatto chiarezza su direzione, valori, obiettivi e azioni necessarie… Ma… Non riesci a partire… Allora:
PER INIZIARE AD AGIRE NON ASPETTARE DI AVERE TUTTO CHIARO E DEFINITO. Se aspetti “tutto” non otterrai “niente”. Rifletti nella giusta misura e poi agisci, quello che succederà sarà un’informazione preziosa per riflettere a ancora agire in un circolo virtuoso in cui una volta partito arriverai sicuramente ad una meta per te importante… Quindi:
RACCOGLI I RISULTATI ED ELIMINA LE ASPETTATIVE DI PERFEZIONE. La perfezione è una bufala. Tu non sei perfetto e la realtà non è perfetta. Tu puoi ottenere risultati eccellenti e cambiamenti desiderati se ti impegni in direzione delle cose per te importanti. Quindi:
AGISCI IMPARANDO A TOLLERARE L’INCERTEZZA e la FRUSTRAZIONE, gli ERRORI e L’INSICUREZZA, una certa quota di IMPREVEDIBILITÀ e di DELUSIONE … E nonostante tutto ciò riuscendo ad ottenere risultati che ti avvicinano comunque a qualcosa che vorresti e che per te è importante. Quindi ancora:
IMPARA AD ACCETTARE quello che non è andato come avresti voluto e a GODERE ciò che hai ottenuto…
SII CONSAPEVOLE della madre di tutte le resistenze ovvero dei VANTAGGI che ricavi nel rimanere nello status quo, dei BENEFICI che ottieni dal restare malato, della comodità del non assumersi responsabilità: ogni scelta è imperfetta, ogni scelta ha un prezzo da pagare, se ti muovi verso qualcosa ti allontani da qualcos’altro…
Infine:
Ricordati di essere GRATO, grato a te stesso per il tuo impegno ed il tuo coraggio, per la tua capacità di faticare e di andare avanti. Grato verso chi ti ha aiutato ad arrivare dove sei arrivato… Oggi e ieri, chi ti è stato vicino e chi ti porti sempre con te come riferimento e guida. Grato anche al limite e all’impotenza, alle frustrazioni e ai fallimenti, per le importanti lezioni che ti offrono, che ti fanno capire quando spingere ancora e quando invece fermarti… E godere comunque del tuo cammino…

Valori e valore

Diventa consapevole dei VALORI che ti hanno insegnato e trasmesso le persone importanti della tua vita.
“Prendile” una ad una e riconosci il VALORE che hanno dato alla tua vita, come hanno contribuito ad essere la persona che sei.
Probabilmente ciascuna di loro è stata anche portatrice di limiti e dolori per te, qualcuna ti ha deluso, forse ti ha ferito, è stata per te una sfida difficile con cui confrontarti, comunque ti ha fatto crescere. Magari nel dolore, nella paura, nella rabbia. Oltre che nella gioia, nella curiosità e nell’entusiasmo.
Puoi ringraziare le persone che hanno fatto parte e sono parte della tua vita, per come ti hanno permesso, direttamente e indirettamente, di diventare chi sei oggi.
Questa consapevolezza e il riconoscimento di questi valori sono il terreno “fertile” della tua responsabilità. Del tuo doverti far carico, oggi, di costruire la tua felicità. La vita che vuoi. Grazie ai valori e al valore e nonostante tutto il resto…

Il valore della gratitudine

Invece che i soliti buoni propositi che ti attraggono dal futuro creando spesso illusioni e delusioni, per agire in modo efficace al presente, fatti spingere dal passato. Dal recente passato. Guarda l’anno appena trascorso e inizia a sentirti grato.

Grato per i tuoi “successi” nei diversi ambiti della tua vita.
Grato per gli obiettivi raggiunti e anche per quelli mancati che ti hanno insegnato come procedere in avanti anche quando hai sbagliato, quando hai mancato il traguardo.

Grato per l’amore che ti appartiene, per le persone che ti amano e per quelle che hai la possibilità di amare.

Grato per tutte le esperienze di piacere che hai vissuto…

Grato anche per i momenti di dolore, per quello che ti hanno insegnato, per come li hai attraversati per lasciarteli alle spalle e guardare avanti…

Grato per il gioco che arricchisce la tua vita, per come riesci a giocare anche nelle cose serie.

Grato per la capacità di ridere…Ridere è proprio una cosa seria e riuscire a ridere è la migliore delle medicine, per il corpo e per l’anima.

Grato per…
Continua pure a notare per cosa puoi essere grato e che rende la tua vita degna di essere vissuta…

Grato per…
Perché quando sei grato stai riconoscendo il valore che appartiene alla tua vita…

Grato per la tua capacità di essere grato… Per la capacità che hai di apprezzare ciò che arricchisce la tua vita, anche quando la tua vita sembra solo vuota o piena di schifezze.