15. Estate meravigliosa. Trova il tuo potere. Rispetta la tua impotenza

Una delle miserie che ogni tanto ci vengono a trovare è quella della cosiddetta ‘onnimpotenza’. Sì, hai letto bene. O ci sentiamo completamente impotenti o crediamo pericolosamente di essere onnipotenti. Allora, per la tua vita meravigliosa, oggi ti suggerisco:
TROVA IL TUO POTERE. RISPETTA LA TUA IMPOTENZA
In ogni ambito di vita, in ogni ruolo, in ogni relazione, certamente potrai sperimentare diversi gradi di potere. Alcune cose le puoi fare e realizzare. Altre cose no, ti sono precluse, per tutta una serie di motivi, dipendenti dalle circostanze, dagli altri e anche dai tuoi limiti (di conoscenza o di abilità). Questo è. Questo devi accettare. Altro non puoi fare.
Certe cose le puoi migliorare, certe abilità le puoi acquisire, altre le puoi potenziare. Certi obiettivi  saranno gustosi da raggiungere… Puoi comunque sempre impegnarti a raggiungere i tuoi sogni… È proprio importante che tu trovi lo spazio di azione in cui puoi concretamente fare azioni specifiche in direzione della tua soddisfazione. E questo sarà quello che farà la differenza in positivo per te…
Trova il tuo potere… Inizia ad agire… Apprendi dall’esperienza… Continua fino alla tua soddisfazione… Impara anche a dire: “altro non ho potuto… È andata così…”. E a starci sereno…
Certamente, una delle azioni che è in tuo potere fare ora è di ordinare ‘Alice nel paese delle miserie’, direttamente in libreria oppure on line…
Grazie anche per come vorrai farmi sapere l’esito della lettura sulla tua consapevolezza e crescita personale e grazie ancora per come vorrai condividere con altri la tua esperienza con ‘Alice’.

13. Estate meravigliosa. Un regalo

Oggi ti suggerisco:
FATTI UN REGALO… REGALATI LA RESPONSABILITÀ… REGALATI L’IMPEGNO CONCRETO IN PRIMA PERSONA A TRASFORMARE LE TUE MISERIE NELLE TUE MERAVIGLIE.
Regalati la responsabilità di trasformare l’ansia e l’incertezza per il futuro in azione concreta e specifica al presente… In qualunque ambito di vita… Agisci con quello che hai… Per avvicinare la realtà ai tuoi desideri… Almeno per provarci…
Regalati la responsabilità di trasformare rimorsi e rimpianti sul passato in azione al presente per riparare il riparabile e ripartire da qui e ora… In qualunque ambito della tua vita… Agisci con quello che hai… Per avvicinare la realtà ai tuoi desideri… Almeno per provarci…
Ora… Ovunque tu sia… Raccogli risorse e strumenti… Desideri e ambizioni… Possibilità e limiti… E semplicemente inizia a camminare verso la meraviglia… Da qualche parte arriverai e potrai certamente goderne… Apprezzando il cammino fatto e mirando all’orizzonte…
Fatti un regalo e fai anche ad altri un regalo. Regala loro ‘Alice nel paese delle miserie’, il libro che puoi ordinare direttamente in libreria oppure on line. Tutti abbiamo diritto alla meraviglia…

7. Estate meravigliosa. Realizza la meraviglia

Come esseri umani, tendiamo sostanzialmente alla soddisfazione dei bisogni. La soddisfazione a volte è facile, altre volte è un percorso impervio, anche estremamente tortuoso. Allora oggi ti suggerisco, al servizio della tua vita meravigliosa:
RICONOSCI IL TUO PERCORSO DI VITA MERAVIGLIOSA E RENDILO PIÙ REALIZZABILE. Come?
Vari step, a volte semplici, altre volte più impegnativi:
  1. identifica la situazione in cui ti trovi, più o meno soddisfacente
  2. riconosci il bisogno che hai (ed eventualmente il bisogno frustrato)
  3. identifica cosa devi fare per il tuo bisogno
  4. fallo… semplicemente…
Chi ti ha detto che dovrebbe essere facile o sarebbe stato facile, ti ha ingannato. Potrebbe esserlo, ma quasi mai lo è. Ti devi impegnare in ogni fase per passare dalla frustrazione al bisogno, da questo alla soddisfazione. Questo è, questo ci è dato...
Inizia… agisci… sbaglia… capisci… e procedi avanti verso la tua vita meravigliosa… come ti suggerisco attraverso innumerevoli esempi in ‘Alice nel paese delle miserie’, il mio libro che puoi ordinare direttamente in libreria oppure on line.

6. Estate meravigliosa. Trova la voglia

Conosci la meraviglia? E la meravoglia? È la pura voglia di creare la vita che desideri… anzi no è la pura voglia di non fare niente… e anche la pura voglia di fare tutto… la pura voglia di fare tutto ciò che è necessario e utile per realizzare la meraviglia che vuoi… è la pura voglia di… … … Aspetto i tuoi suggerimenti… 

Quindi per oggi ti suggerisco: TROVA LA VOGLIA … la voglia intesa come desiderio… la voglia intesa come disponibilità all’azione… la voglia come coraggio di agire nonostante la paura di agire… la voglia intesa come passare all’azione concretamente… in qualunque ambito per te importante… in questo momento … per trasformare le miserie in meraviglie.
Altri suggerimenti ovviamente puoi trovarli in ‘Alice nel paese delle miserie’; puoi ordinarlo in libreria oppure on line.

4. Estate meravigliosa. Dalla lamentela all’obiettivo

Ma tu lo sai o non lo sai che la lamentela è bella quando dura poco? Ecco il suggerimento di oggi… in direzione di una vita meravigliosa:
TRASFORMA LA LAMENTELA IN UN OBIETTIVO… PRIMA DI SUBITO.
Trasforma la lamentela sterile in qualcosa di utile…
Trasforma la lamentela dannosa in qualcosa di efficace…
Trasforma la lamentela nella consapevolezza del bisogno che esprimi attraverso quella lamentela…
Fermati… una… due… tre volte al giorno… ogni volta che ti ritrovi a lamentarti, fermati e chiediti: qual è il mio bisogno? Cosa posso farci di concreto e utile?
… E cerca di attivarti …
Come sempre… Inizia… correggi il tiro… procedi… sarà una meraviglia … 
Altre indicazioni, per cogliere il tuo bisogno e trasformarlo in un progetto concreto, oltre la lamentela con cui resti bloccato, le puoi trovare in ‘Alice nel paese delle miserie’, libro che puoi ordinare direttamente in libreria oppure on line.

1. Estate meravigliosa. Controllo e potere

Estate, vacanze, aria di libertà e leggerezza (speriamo)… e speranza… Ciascuno d noi ha una speranza da nutrire per qualcosa... Che altro ci metteresti tu per descrivere questo periodo per come come lo stai vivendo? Cosa vorresti vivere? Cosa senti? Gioia, vitalità, solarità, entusiasmo,appagamento, nutrimento, freschezza, autostima? Stress, ansia, angoscia, malumore e anche depressione? Come tu m’insegni, la vita può essere piena di miserie e anche meravigliosa. 
Hai letto ‘Alice nel paese delle miserie’? È il mio libro che puoi ordinare in libreria o anche on line.
Se la vita è miserevole o meravigliosa, certamente un po' dipende dalle cose (dall’esterno, dalle circostanze, dai comportamenti degli altri…), molto può dipendere da noi, da te per come puoi trasformare le tue miserie nelle tue meraviglie!!!
Allora cominciamo…
Da oggi in poi e per qualche tempo, su questo blog, ti fornirò brevi spunti di riflessione. Brevi quanto importanti per la cura di te. Importanti, anzi fondamentali se, oltre che riflessioni, diventano pratica quotidiana di azioni concrete e specifiche per prenderti cura di ciò che per te è veramente importante.
Oggi ti suggerisco:
SPOSTA LA TUA ATTENZIONE, LA TUA ENERGIA, IL TUO TEMPO, QUINDI LE TUE AZIONI CONCRETE DA CIÒ CHE NON PUOI CONTROLLARE (e che spesso tenti di controllare seguendo l’illusione malsana di poter controllare ciò che di fatto non è sotto il tuo potere) VERSO CIÒ SU CUI PUOI REALMENTE FARE LA DIFFERENZA, SPOSTARE LE COSE, CAMBIARE GLI ESITI DI UNA SITUAZIONE O I RISULTATI CHE RAGGIUNGI.
Potrebbe aiutarti delimitare le aree sensibili per te in questo momento: lavoro (capo, collaboratori, clienti, fornitori, altre persone che incontri sul lavoro, ecc.), famiglia (coppia, figli, genitori, fratelli, altri familiari), amici, gestione del tempo, benessere fisico, benessere mentale, benessere nelle relazioni in genere, finanze, passioni, viaggi, ecc. Per ciascuna di queste aree o in qualsiasi altra area per te importante in questo momento, l’idea guida è sempre la stessa: PRENDI DECISIONI E COMPI AZIONI DOVE HAI VERAMENTE POTERE…

Quando succede qualcosa

Quando succede qualcosa devi chiederti cosa è successo.
Cosa è successo nei fatti, nella realtà esterna…
Cosa è successo dentro di te, nella realtà interna…
Cosa è successo nelle tue relazioni…

Quando ti senti stressato… Cosa è successo?
Quando ti senti stanco… Cosa è successo?
Quando ti senti esaurito… Cosa è successo?
Quando ti senti in colpa…
Quando ti senti sbagliato…
Quando ti senti angosciato…
Quando ti senti triste…
Quando ti senti spaventato…
Quando ti senti arrabbiato…
Quando ti senti frustrato…
Quando ti senti preoccupato…
Quando ti senti disprezzato…
Quando ti senti disgustato…
Quando ti senti ferito…
Quando ti senti incompreso…
Quando ti senti deluso…
Quando ti senti ostacolato…
Quando ti senti escluso…
Quando ti senti fallito…
Quando ti senti perso…
Quando ti senti solo…
Quando ti senti… Cosa è successo?

Ma anche…
Quando ti senti felice… Cosa è successo?
Quando ti senti eccitato… Cosa è successo?
Quando ti senti grato… Cosa è successo?
Quando ti senti innamorato…
Quando ti senti entusiasta…
Quando ti senti al settimo cielo…
Quando ti senti pieno di energia…
Quando ti senti soddisfatto…
Quando ti senti stimato…
Quando ti senti amato…
Quando ti senti intimo…
Quando ti senti fiducioso…
Quando ti senti pieno di speranza…
Quando ti senti… Cosa è successo?

Quando succede qualcosa…
Quando ti senti come ti senti…
Guarda in tre direzioni…
Fuori di te…
Dentro di te…
Tra te e gli altri…
Guarda con attenzione… Curiosità… Gentilezza…
Guarda per aumentare la tua consapevolezza…
E la tua responsabilità di fare qualcosa con ciò che è successo…
E ovviamente guarda anche in ‘Alice nel paese delle miserie’, il mio libro che puoi ordinare direttamente in libreria oppure on line…

Arriva arriva… Anche se…

La tua capacità di essere felice è fragile e traballante se per te una vita felice significa ricerca della perfezione, sempre e in ogni ambito di vita e relazione. E la ricerca della perfezione è molto insidiosa, spesso ce l’abbiamo senza sapere di averla. “Ce l’abbiamo” come fosse una vera e propria patologia… Credi di averla? Sei sicuro che non ce l’hai?
Le persone felici sono quelle che riescono ad accettare l’imperfezione di questo mondo senza farsi risucchiare dal buco nero della depressione, del fallimento, dell’impotenza, della rassegnazione.
Puoi essere felice quando la frustrazione che ti viene a trovare quotidianamente diventa uno stimolo sfidante per crescere. Per cercare la soddisfazione e, a volte, per abbandonare o trasformare i bisogni che hai bisogno di soddisfare…
Puoi essere felice quando la delusione che si accompagna alle relazioni ti porta a guardarti dentro con attenzione per scegliere cosa fare con le persone che appartengono alla tua vita. E ovviamente anche queste scelte non sono certo perfette…
Puoi essere felice quando lo scarto tra desiderio e realtà non ti impedisce di godere di quello che hai, mentre ti stimola a cercare quello che vorresti e apprezzare comunque il viaggio.
Qualunque sia la tua idea di felicità, dovrai certamente, in qualche modo e misura, imparare a vivere in questo divario in cui l’onnipotenza del desiderio si avvicenda con la possibilità concreta ed efficace di costruire una realistica qualità di vita.
Vuoi degli esempi?!
Basta che ti guardi intorno, nei tuoi diversi ambiti di vita e ruoli, per vedere quando, dove, come e perché sei felice o infelice.
Basta che ti guardi dentro per comprendere cosa ti rende felice o infelice e perché.
Vuoi un’indicazione?!
Basta che inizi a riconoscere le situazioni in cui soffri ovvero quando sei frustrato, deluso, triste, preoccupato, arrabbiato, angosciato, ansioso, ti senti in colpa o ti vergogni, ti senti incompreso, criticato, umiliato, lasciato solo, non sostenuto, escluso, ecc.
Basta che inizi a riconoscere quali sono i tuoi bisogni frustrati: amore, comprensione, affetto, calore, sostegno, stima, apprezzamento, appartenenza, ecc.
Basta che inizi a riconoscere, a cercare un significato e in molti casi a trasformare le tue aspettative su come dovrebbero essere persone, cose e situazioni, a cominciare da te in prima persona.
Basta che inizi ad agire in modo da cercare di soddisfare i tuoi bisogni, imparando sia ad apprezzare e godere di ciò che arriva sia ad accettare con sufficiente serenità che qualcosa che vorresti non arriva…

Il viaggio infinito della crescita personale

Il viaggio di crescita personale che ciascuno di noi compie è un percorso di AFFRANCAMENTO dalla realtà definita dagli altri e da noi interiorizzata, creduta vera e incontrovertibile e messa a guida del nostro stare al mondo, del nostro pensare, sentire e agire.
La crescita richiede un processo di EMANCIPAZIONE rispetto a ciò che è sempre stato, un cambiamento di quei comportamenti e pensieri che non funzionano più. Richiede di guardare con attenzione la propria storia di vita per capire il senso della nostra traiettoria evolutiva e della nostra identità, il valore di ciò che abbiamo imparato da piccoli e ci ha permesso di sopravvivere fino ad oggi, la funzione di certi nostri comportamenti, credenze e convinzioni che un tempo ci furono d’aiuto, ma che oggi non lo sono più.
Crescere consiste in un vero e proprio percorso di LIBERAZIONE DA VECCHIE REGOLE di comportamento che non sono più adatte ai nostri bisogni e desideri in trasformazione.
Il percorso è definibile in tappe o passaggi. Per ciascuna tappa è importante ‘riflettere e agire’, per comprendere in base agli effetti delle nostre azioni e andare avanti, alternando sapientemente riflessioni e azioni, in direzione del raggiungimento dei nostri desideri e bisogni.
Ecco le 4 fondamentali tappe che si susseguono richiamandosi l’una all’altra.
CONSAPEVOLEZZA. Interrogare e ascoltare la propria storia. Come la conosciamo per come l’abbiamo vissuta e la ricordiamo ora. Come ce l’hanno raccontata e come ce la raccontano gli altri ancora oggi. Come ce l’abbiamo scolpita nel corpo a guida del nostro stare al mondo. Approfondire la nostra storia di vita, le scelte, i bivi, i momenti sfortunati e le opportunità che abbiamo saputo cogliere. Le situazioni in cui altri hanno scelto per noi e quelle in cui siamo andati avanti determinati con tutte le nostre forze e convinzioni.
Guardando la nostra storia e le nostre scelte riusciamo a identificare anche le credenze che abbiamo imparato e che hanno guidato i nostri comportamenti. Le nostre idee e convinzioni su noi stessi, sugli altri, sul mondo, sulla vita, su come funzionano le relazioni, cosa c’è da aspettarsi, cosa è prevedibile. Queste credenze non sono la verità, sono una rappresentazione della realtà, la nostra verità creduta vera e che ci guida costantemente in quello che pensiamo, facciamo e sentiamo.
RISCRITTURA. Esperienze precoci, apprendimenti successivi, credenze e convinzioni che ci accompagnano da una vita si esprimono sostanzialmente in forma di ‘regole’ ovvero di indicazioni interiori che noi diamo a noi stessi su cosa è giusto (e sbagliato) pensare e fare. Su cosa è lecito e proibito sentire, su quali comportamenti possiamo permetterci e quali invece dobbiamo assolutamente evitare. Queste regole nate nella nostra storia hanno avuto un senso, un valore e una funzione che oggi non hanno più. E noi siamo chiamati (da noi stessi) a riscriverle. A ri-decidere cosa oggi è meglio per noi pensare e fare.
SPERIMENTAZIONE. Ripensate le regole, vanno messe alla prova. Vanno sperimentate per essere confermate o scartate, per essere affinate come strumenti adatti al nostro benessere, alla nostra crescita e realizzazione, personale e nei rapporti interpersonali.
CONSOLIDAMENTO. Il tempo ci aiuterà a capire quanto sono adatte a noi le nuove regole. Il tempo ci porterà sollecitazioni, stimoli, opportunità e cambiamenti nella realtà esterna e anche in noi stessi. Alcune vecchie regole resteranno invariate come sempre valide. Nuove regole resteranno solide nel tempo. Altre regole saranno abbandonate o si modificheranno per essere più rispondenti ai nostri bisogni in evoluzione.
E il viaggio continua all’infinito…

Ecco un piccolo esercizio di autoesplorazione e cambiamento per mettere in pratica queste idee.

Scrivi 3 regole che secondo te guidano il tuo comportamento. Potresti ad esempio scrivere:
Io devo…
Io devo…
Io devo…
Oppure:
Se succede questo allora vuol dire che…
Se faccio questo allora vuol dire che…
Se non faccio questo allora succede che…

Ora scrivine altre tre che secondo te guidano il tuo comportamento e ti creano o hanno creato problemi.
Io devo…
Se… Allora…
Io non devo…
Sentiti libero e spontaneo per scriverle come ti vengono anche senza seguire i miei spunti…

Chiediti per ciascuna di queste regole quando l’hai imparata, fatta tua e messa a guida del tuo agire, in che circostanze, a cosa ti è servita.

Chiediti come potresti modificarle per renderle più utili per te.
Io posso…
Io posso…
Io posso…

Inizia a metterle in pratica nei comportamenti in situazioni specifiche. Verifica gli effetti e quali nuove regole mantenere…
E il viaggio continua all’infinito… Eventualmente fatti aiutare anche dalla lettura di ‘Alice nel paese delle miserie’. Puoi ordinare il libro direttamente in libreria o sul sito dell’editore youcanprint.it e anche su le librerie on line.

Cronaca di una felicità quotidiana

Per iniziare a costruire la tua felicità, è importante farti guidare da alcune domande orientative. Al servizio di tue scelte consapevoli e responsabili…

COSA? La meta… Cosa vuoi raggiungere. Cosa vuoi sia presente nella tua vita per vivere la vita che vuoi…

CHI? Tu… Tu sei responsabile delle scelte che fai, anche come scegli di agire rispetto a ciò che non dipende da te e a ciò che è irrealizzabile…

COME? Il percorso… Cosa devi fare per arrivare dove vuoi arrivare. Esistono molteplici strade, l’importante è camminare in modo consapevole e responsabile, a volte scegliendo di fermarsi, tornare indietro, fare una pausa, cambiare strada…

QUANDO? Ora… È ‘ora’ che puoi dare inizio alla tua felicità… Se non ora, quando? È sempre ‘ora’ quando decidi di iniziare… Ed inizi ad agire…

DOVE? In ogni ambito della tua vita quotidiana… In ogni relazione… In ogni scelta…

PERCHÉ? Per la tua qualità di vita… Perché ciò che vuoi realizzare è per te importante, per i tuoi bisogni, desideri e valori, quelli individuali e quelli che coinvolgono altre persone, dalle più care all’umanità intera…

Seguendo la traccia di queste domande, chiarendo in modo sempre più specifico e preciso le tue risposte, avrai già cominciato il tuo viaggio dal paese delle miserie al paese delle meraviglie.

Sostegno a questo percorso lo puoi trovare anche leggendo ‘Alice nel paese delle miserie’ (un viaggio di crescita personale che prima o poi tutti dobbiamo compiere). Lo puoi ordinare direttamente in libreria o su youcanprint.it o su Amazon.

Buon viaggio…