26. Estate meravigliosa. Il dono

Buddha sembrava del tutto indifferente agli insulti di un tale che era andato a fargli visita. Quando più tardi i discepoli gli domandarono qual era il segreto della sua serenità, egli rispose: “provate a immaginare che cosa accadrebbe se qualcuno lasciasse un dono ai vostri piedi e voi non lo raccoglieste oppure se vi inviassero una lettera e voi decideste di non aprirla. Il suo contenuto non avrebbe alcun effetto su di voi, non è vero? Comportatevi allo stesso modo tutte le volte che venite insultati e non perderete la vostra serenità”.
Non sempre è facile, anzi quasi mai, ma tu puoi sempre imparare a governare il modo in cui affronti insulti e giudizi, la rabbia degli altri e la loro frustrazione. Tu puoi sempre imparare a scegliere come comportarti: quando accogliere e quando essere indifferente. E questo è uno dei segreti della meraviglia…
Come lo è anche leggere ‘Alice nel paese delle miserie’; puoi ordinarlo direttamente in libreria oppure on line…

24. Estate meravigliosa. Strada facendo

A tutti capita di arrivare a quel punto in cui abbiamo provato e riprovato senza riuscire ad ottenere ciò per cui eravamo partiti… A volte, è importante saper accettare, trasformando la rassegnazione in serenità… Per altri casi, invece..
Oggi ti suggerisco:
MANTIENI ACCESA LA SPERANZA DI REALIZZARE I TUOI DESIDERI IMPORTANTI…  Procedi ad oltranza… almeno fino a quando ti va… E apprezza i risultati… Anche quando non sono perfettamente corrispondenti a ciò che desideravi, ti aspettavi e per cui ti sei impegnato…
I tuoi desideri importanti, vitali e vitalizzanti possono essere: sentirti amato e curato; curare e prenderti cura; sentirti apprezzato e pieno di valore; sentirti sostenuto e incoraggiato nelle tue imprese autonome di esplorazione del mondo, esterno ed interiore; sentirti parte di legami e gruppi in cui riconoscerti e trovare una tua identità sociale; sentirti desiderato sessualmente e sensualmente; sentirti parte di un’alleanza e cooperazione al servizio del bene reciproco.
Identificati questi desideri, bisogni e valori… Non ti resta che proteggerli e attivarti per cercare di realizzarli, renderli la tua realtà soddisfacente e appagante… Non perfetta eppure ricca e piena del valore che tu vuoi creare nella tua vita… E solo quando è il momento entra nella serena accettazione…
Quel momento lo scopri strada facendo…
Quando agisci alimenti la speranza… Lo dice anche ‘Alice nel paese delle miserie’, il mio libro che puoi ordinare direttamente in libreria oppure on line.

23. Estate meravigliosa. Se loro… Allora tu…

Se loro non ritirano le loro aspettative… Allora sei tu che devi emanciparti dalle loro aspettative…
Oggi, per la tua estate meravigliosa, ti suggerisco:
LIBERATI DALLA TRAPPOLA AUTOIMPOSTA DI CHI DEVI ESSERE!
Per quanto tu sia cresciuto con mille persone che ti hanno spinto a dover essere in un certo modo…
Per quanto tu abbia fatto tue negli anni le pressioni esterne ad essere la persona che gli altri volevano tu fossi…
Per quanto ancora oggi sei tormentato, minuto per minuto, da quella voce interna che ti chiede di essere in un certo modo e quasi mai è contenta dei tuoi comportamenti…
Oggi, proprio oggi, anzi adesso, proprio ora, puoi decidere di smettere di essere schiavo di queste pretese esterne ed interiori…
Anch’io potrei pretenderlo da te (certo avrei dei problemi importanti a pretenderlo), invece ti invito solamente a leggere ‘Alice nel paese delle miserie’ (libro che puoi ordinare direttamente in libreria oppure on line). Semplicemente ti dico che potrebbe essere per te un primo fondamentale passo in direzione della tua liberazione… Per una vita intera meravigliosa!

22. Estate meravigliosa. Il tuo viaggio eroico

L’estate è tempo di viaggi…
Ogni stagione è buona per i viaggi…
La vita è piena di viaggi…
Sei pronto al tuo viaggio?
Oggi ti suggerisco:
SII L’EROE CHE SEI!
Riconosci la tua vita ‘ordinaria’, normale e prevedibile, sicura e rassicurante, ma a volte anche noiosa, stagnante e legittima il tuo bisogno e il tuo desiderio di muoverti verso qualcosa di ‘straordinario’… Qualunque cosa voglia dire per te… Ora… In questo momento della tua vita…
Parti dal ‘vecchio’, stabile e di valore, in direzione di un ‘nuovo’ tutto da scoprire e tutto da inventare…
Lascia il ‘vecchio’ ormai lontano da chi sei e da cosa vuoi…
In qualsiasi ambito della tua vita… Cogli la ‘crisi’ come ‘un’opportunità’ di trasformazione… Di evoluzione… Di creare ‘nuove forme’ del tuo stare al mondo… E ‘nuove norme’ da cui farti guidare…
Prenditi il rischio di affrontare le tue paure… Fino ad allargare la tua zona di comfort… Il cambiamento prevede un passaggio nell’incertezza e nello smarrimento per conquistare più ampi spazi di sicurezza e serenità…
Agisci… Con coraggio… Nonostante le paure… Agisci… Capisci… Agisci di nuovo in direzione di ciò che dal profondo ti chiama e ti guida…
E riparti ogni volta per un nuovo viaggio…
Non posso che ricordarti, a questo punto, ‘Alice nel paese delle miserie’, un libro che è un viaggio di crescita personale che prima o poi tutti dobbiamo compiere. Puoi ordinarlo in libreria oppure on line.
Puoi iniziare da ora il tuo viaggio…

21. Estate meravigliosa. Il problema dei problemi

​Oggi ti suggerisco una storia Zen per la tua estate meravigliosa.

A un certo punto della sua vita, Buddha si fermò per qualche tempo in un villaggio. Tutti volevano parlare con il grande saggio e ottenere da lui consigli illuminanti. Tra questi, c’era anche un contadino noto per lamentarsi continuamente di quanto la sua vita fosse problematica. Quando arrivò al cospetto di Buddha, iniziò a elencare tutto ciò che non andava: il maltempo gli rovinava i raccolti, sua moglie era troppo critica nei suoi confronti, i suoi figli non gli mostravano alcuna gratitudine, i suoi vicini erano rumorosi e parlavano alle sue spalle e altre cose ancora. Dopo aver terminato la lunga lista di lamentele, il contadino chiese a Buddha una soluzione, un modo per risolvere i suoi problemi.Non posso aiutarti”, disse il Buddha. “Ogni essere umano ha tanti problemi, per la precisione 83 problemiCosì è la vita e io non posso farci niente. E sappi che anche se lavori duramente e riesci a risolverne alcuni, non riuscirai mai a risolverli tutti”. L’uomo, risentito, iniziò a inveire: “Ma allora a cosa servono i suoi insegnamenti di cui tutti parlano?” Buddha rispose così: “Forse i miei insegnamenti non servono per risolvere i tuoi 83 problemi ma potrebbero servirti a risolvere l’84esimo problema“.E quale sarebbe?” “L’84esimo problema della tua vita è che non vuoi accettare il fatto che avrai sempre problemi”.

Quali indicazioni per la tua meraviglia?

Puoi lamentarti all’infinito e per innumerevoli problemi, frustrazioni, scarti tra ciò che vorresti e ciò che hai, tra chi sei e chi vorresti essere. Le strade da percorrere sono tre:
  1. trasforma ogni lamentela in un obiettivo da perseguire
  2. agisci come devi e come puoi per raggiungere i tuoi obiettivi
  3. accetta ciò che non puoi cambiare.
Quarta strada, quasi dimenticavo: leggi e applica ‘Alice nel paese delle miserie’. Puoi ordinarlo direttamente in libreria oppure on line.

20. Estate meravigliosa. Riconosci il tuo valore

“Sono venuto qui, maestro, perché mi sento così inutile che non ho voglia di fare nulla. Mi dicono che sono un inetto, che non faccio bene niente, che sono maldestro e un po’ tonto. Come posso migliorare? Che cosa posso fare perché mi apprezzino di più?”.

Il maestro gli rispose senza guardarlo: “Mi dispiace, ragazzo. Non ti posso aiutare perché prima ho un problema da risolvere. Dopo, magari…”. E dopo una pausa aggiunse: “Ma se tu mi aiutassi, magari potrei risolvere il mio problema più in fretta e dopo aiutare te”. “Con…piacere, maestro” disse il giovane esitante, sentendosi di nuovo sminuito visto che la soluzione del suo problema era stata rimandata per l’ennesima volta.

“Bene” continuò il maestro. Si tolse un anello che portava al mignolo della mano sinistra e, porgendolo al ragazzo, aggiunse: “Prendi il cavallo che c’è là fuori e va’ al mercato. Ho bisogno di vendere questo anello perché devo pagare un debito. Vorrei ricavarne una bella sommetta, per cui non accettare meno di una moneta d’oro. Va’ e ritorna con la moneta d’oro il più presto possibile.” Il giovane prese l’anello e partì.

Appena fu giunto al mercato iniziò a offrire l’anello ai mercanti, che lo guardavano con un certo interesse finché il giovane diceva il prezzo. Quando il giovane menzionava la moneta d’oro, alcuni si mettevano a ridere, altri giravano la faccia dall’altra parte e soltanto un vecchio gentile si prese la briga di spiegargli che una moneta d’oro era troppo preziosa in cambio di un anello.

Pur di aiutarlo, qualcuno gli offrì una moneta d’argento e un recipiente di rame, ma il giovane aveva istruzioni di non accettare meno di una moneta d’oro e rifiutò l’offerta. Dopo avere offerto il gioiello a tutte le persone che incrociava al mercato – e saranno state più di cento- rimontò a cavallo demoralizzato per il fallimento e intraprese la via del ritorno. Quanto avrebbe desiderato avere una moneta d’oro per regalarla al maestro e liberarlo dalle sue preoccupazioni! Così finalmente avrebbe ottenuto il suo consiglio e l’aiuto.

Entrò nella sua stanza. “Maestro” disse “mi dispiace. Non è possibile ricavare quello che chiedi. Magari sarei riuscito a ottenere due o tre monete d’argento, ma credo di non poter ingannare nessuno riguardo il vero valore dell’anello.”

“Quello che hai detto è molto importante, giovane amico” rispose il maestro sorridendo. “Prima dobbiamo conoscere il vero valore dell’anello. Rimonta a cavallo e vai dal gioielliere. Chi lo può sapere meglio di lui? Digli che vorresti vendere l’anello e chiedigli quanto ti darebbe. Ma non importa quello che ti offre: non glielo vendere. E ritorna qui con il mio anello.”

Il giovane riprese di nuovo a cavalcare. Il gioielliere esaminò l’anello alla luce della lanterna, lo guardò con la lente, lo soppesò e disse al ragazzo: “Dì al maestro, ragazzo, che se vuole vendere oggi stesso il suo anello, non posso dargli più di cinquantotto monete d’oro”. “Cinquantotto monete?” esclamò il giovane. “Sì” rispose il gioielliere. “Lo so che avendo più tempo a disposizione potremmo ricavare circa settanta monete d’oro, ma se ha urgenza di vendere…”

Il giovane si precipitò dal maestro tutto emozionato a raccontargli l’accaduto.

“Siediti” disse il maestro dopo averlo ascoltato. “Tu sei come questo anello: un gioiello unico e prezioso. E come tale puoi essere valutato soltanto da un vero esperto. Perché pretendi che chiunque sia in grado di scoprire il tuo vero valore?”

E così dicendo si infilò di nuovo l’anello al mignolo della mano sinistra.

Per la tua vita meravigliosa, oltre alla lettura di ‘Alice nel paese delle miserie’ (libro che puoi ordinare in libreria oppure on line), oggi ti suggerisco:

COSTRUISCI LA TUA AUTOSTIMA A PARTIRE DA TE STESSO.

Ti hanno detto da una vita che non sei capace e non hai valore… (e un bambino ferito continua a vivere dentro di te oggi)…

Hai cominciato a credere che ciò fosse vero… E ancora oggi ti fai guidare da quelle storie, credenze e convinzioni che affossano il tuo umore e il tuo valore…

Sei abituato nella quotidianità a svalutare te stesso… e agisci continuamente guidato dall’idea di non valere niente…

Inizia proprio ora a riconoscere il tuo valore, il tuo essere unico, con le tue caratteristiche individuali e le tue risorse (impara a riconoscerle) che fanno di te una persona preziosa e piena di valore…

Inizia ad agire nella direzione dei tuoi desideri… incontrando anche limiti e vivendo anche tante frustrazioni, ma mai perdendo il senso del tuo valore…

19. Estate meravigliosa. Decidi il primo passo

Oggi è il primo giorno del resto della tua vita. Oggi sarà certamente importante per il resto della tua vita perché tu potrai prendere decisioni importanti. Fare certe cose o non farle. Piccole, grandi decisioni, perché comunque saranno il tuo movimento verso la vita che desideri.
Oggi, allora, per la tua vita meravigliosa, ti suggerisco:
DECIDI DI COMPIERE IL PRIMO PASSO IN DIREZIONE DEL TUO OBIETTIVO.
Prendi ogni area della tua vita, magari una alla volta, e compi il primo passo ovvero compi il passo oggi necessario per andare avanti verso il tuo obiettivo.
Oggi hai certamente qualcosa che puoi e devi fare per migliorare alcuni aspetti del tuo lavoro: che tua sia un capo o un collaboratore o un dipendente o un lavoratore autonomo.
Oggi hai certamente qualcosa che puoi e devi fare per migliorare le tue relazioni: come partner, come genitore, come figlio, come amico.
Oggi hai certamente qualcosa che puoi e devi fare per prenderti cura del tuo benessere fisico e mentale.
Non hai un obiettivo? Il primo passo è decidere l’obiettivo. A partire dai valori per te importanti a lungo termine: la persona che vuoi essere, la vita che vuoi realizzare.
Non sai da dove iniziare?! Trova lo scarto tra la situazione attuale e una situazione desiderata.
C’è sempre un primo passo che puoi e devi fare ora per ridurre quello scarto…
Proprio ancora non ti sei convinto?! Ok allora ti suggerisco io un passo utile per ogni area della tua vita: inizia a leggere ‘Alice nel paese delle miserie’, puoi ordinarlo direttamente in libreria oppure on line.

17. Estate meravigliosa. Arrendersi o non arrendersi, ecco il dilemma.

“Cadi sette volte e rialzati otto” dice un proverbio giapponese. “Non esistono fallimenti esistono solo risultati” dice un motto all’americana. E chissà quante altre versioni esistono del “non arrenderti mai”. Giusto. Con una specificazione importante.
Sia nella direzione di un tuo obiettivo, sia all’interno di una relazione, sia sul posto di lavoro, sia in diversi rapporti affettivi e interpersonali, che riguardi anche un contesto sociale e politico più ampio, a mio modo di vedere e anche secondo il mio sentire basato sulla mia esperienza personale e professionale, l’ingrediente fondamentale è la FLESSIBILITÀ. Che vuol dire come ispirazione essenziale:
– Combatti fino a quando ce la fai e anche di più per cercare di raggiungere ciò che vuoi…
– Impara a riconoscere i tuoi limiti e quelli della situazione ovvero riconosci e accetta la tua impotenza. Qualcosa puoi fare cercando di non arrenderti mai e di fronte a qualcos’altro arrivi a toccare proprio i limiti del tuo potere!
– Abbi sempre chiaro in mente e nel cuore ciò che puoi cambiare e ciò che devi accettare!
– Usa la fantasia, l’immaginazione, la creatività e il potere della tua mente di risolvere problemi, dare significati alternativi e cercare nuove strade possibili per la tua felicità. Ovvero seppure hai perso la battaglia di un obiettivo non raggiunto o di una delusione importante o di sentimenti di ingiustizia o di frustrazioni dolorose, non perdi MAI, mai la guerra di continuare ad impegnarti in direzione di una vita fondata sui tuoi valori consapevoli e sulle necessarie azioni di cui ti devi assumere la responsabilità per creare una vita degna di essere vissuta.
Come sempre, un’indicazione o promemoria finale: NON È FACILE MA È POSSIBILE.
Anzi, due indicazioni finali: puoi iniziare con ordinare il mio libro ‘Alice nel paese delle miserie’, direttamente in libreria oppure on line. E mi raccomando non ti arrendere alle prime difficoltà di lettura e applicazione del viaggio di Alice…

16. Estate meravigliosa. Se loro… Allora tu…

Se loro non ritirano le loro aspettative… Allora sei tu che devi emanciparti dalle loro aspettative…
Oggi, per la tua estate meravigliosa, ti suggerisco:
LIBERATI DALLA TRAPPOLA AUTOIMPOSTA DI CHI DEVI ESSERE!
Per quanto tu sia cresciuto con mille persone che ti hanno spinto a dover essere in un certo modo…
Per quanto tu abbia fatto tue negli anni le pressioni esterne ad essere la persona che gli altri volevano tu fossi…
Per quanto ancora oggi sei tormentato, minuto per minuto, da quella voce interna che ti chiede di essere in un certo modo e quasi mai è contenta dei tuoi comportamenti…
Oggi, proprio oggi, anzi adesso, proprio ora, puoi decidere di smettere di essere schiavo di queste pretese esterne ed interiori…
Anch’io potrei pretenderlo da te (certo avrei dei problemi importanti a pretenderlo), invece ti invito solamente a leggere ‘Alice nel paese delle miserie’ (libro che puoi ordinare direttamente in libreria oppure on line). Semplicemente ti dico che potrebbe essere per te un primo fondamentale passo in direzione della tua liberazione… Per una vita intera meravigliosa!

15. Estate meravigliosa. Trova il tuo potere. Rispetta la tua impotenza

Una delle miserie che ogni tanto ci vengono a trovare è quella della cosiddetta ‘onnimpotenza’. Sì, hai letto bene. O ci sentiamo completamente impotenti o crediamo pericolosamente di essere onnipotenti. Allora, per la tua vita meravigliosa, oggi ti suggerisco:
TROVA IL TUO POTERE. RISPETTA LA TUA IMPOTENZA
In ogni ambito di vita, in ogni ruolo, in ogni relazione, certamente potrai sperimentare diversi gradi di potere. Alcune cose le puoi fare e realizzare. Altre cose no, ti sono precluse, per tutta una serie di motivi, dipendenti dalle circostanze, dagli altri e anche dai tuoi limiti (di conoscenza o di abilità). Questo è. Questo devi accettare. Altro non puoi fare.
Certe cose le puoi migliorare, certe abilità le puoi acquisire, altre le puoi potenziare. Certi obiettivi  saranno gustosi da raggiungere… Puoi comunque sempre impegnarti a raggiungere i tuoi sogni… È proprio importante che tu trovi lo spazio di azione in cui puoi concretamente fare azioni specifiche in direzione della tua soddisfazione. E questo sarà quello che farà la differenza in positivo per te…
Trova il tuo potere… Inizia ad agire… Apprendi dall’esperienza… Continua fino alla tua soddisfazione… Impara anche a dire: “altro non ho potuto… È andata così…”. E a starci sereno…
Certamente, una delle azioni che è in tuo potere fare ora è di ordinare ‘Alice nel paese delle miserie’, direttamente in libreria oppure on line…
Grazie anche per come vorrai farmi sapere l’esito della lettura sulla tua consapevolezza e crescita personale e grazie ancora per come vorrai condividere con altri la tua esperienza con ‘Alice’.