A stairway to Heaven

Immagina una scala. Puoi salire e puoi scendere. Immagina che ogni piolo o gradino sia una tua scelta. Scelte fatte che ti hanno portato a salire in direzione della felicità, della serenità o in qualsiasi direzione simile che tu intenda come appagamento, soddisfazione, realizzazione, individuale e nei rapporti interpersonali e sociali. Scelte, che ancora oggi, quando le ricordi, sono per te fonte di sano orgoglio, autostima, nutrimento interiore, gioia di vivere, da soli e in compagnia.
Scelte, invece, che ti hanno fatto scendere, allontanare in qualche modo dalla felicità (come tu la puoi intendere), scelte per cui provi dolore ancora vivo, rimorso per gli errori e rimpianto per non aver avuto il coraggio, la forza, forse l’intuizione di fare la scelta giusta. Scelte, fatte e non fatte, che ti procurano ancora oggi, quando ci rumini sopra, rabbia, tristezza, senso di colpa, vergogna e altre emozioni dolorose che non puoi far altro che accogliere come parte del pacchetto ‘vita’. Fino a renderti conto che anche stare fermi, indugiare nella pigrizia, rimandare compiti, trascurare bisogni, addirittura dimenticare significa ‘scegliere’ di mancare alcune occasioni che ci si sono presentate.
Oggi, al presente, che è l’unico tempo delle scelte consapevoli e responsabili, ti ritrovi in un certo punto di quella scala dove da sempre sali e scendi, sentendoti più o meno consapevole e padrone delle scelte che fai. A partire dalle scelte che tu hai fatto, con tutti i tuoi ‘condizionamenti’ esterni ed interiori.
Oggi puoi ‘appropriarti’ dei tuoi sali e scendi. Puoi sentire come ‘proprio tue’ le tue scelte. Sai che oggi hai il potere di… Andare in una direzione o in un’altra. Avanzare… Sostare… Arretrare… Ispirato, in modo sempre più consapevole, dai tuoi valori (cosa è chiaramente e veramente importante per te) che orientano il tuo agire quotidiano nonostante limiti, impedimenti, condizionamenti e impulsi irrefrenabili.
Dal piolo o dal gradino in cui ti trovi in questo momento, fatti guidare dalle giuste indicazioni: chi sono? Da dove vengo? Dove voglio andare? Cosa voglio raggiungere? Con chi? Perché? Come posso fare? L’unica certezza, per ora, è il ‘quando’: ora. Da ora in poi…
Altre immagini e metafore che potrebbero ispirarti puoi trovarle in ‘Alice nel paese delle miserie’, il mio libro che puoi ordinare direttamente in libreria oppure on line.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: