Non è tutto già scritto!!!

Perché si chiamano problemi di testa? Perché la maggior parte dei problemi originano nella nostra testa. “Non tecnicamente” parliamo di masturbazioni mentali che invece di piacere procurano dolore.
Chi più chi meno, siamo abituati a vivere le situazioni interpersonali come fossero già scritte in anticipo. Per come siamo cresciuti, per come i nostri genitori ed educatori rispondevano ai nostri desideri, alle nostre intenzioni e alle nostre iniziative, crediamo che si ripeterà quello che abbiamo sperimentato nella nostra casa delle origini e in generale nella nostra infanzia. Abbiamo imparato come funzionano le cose e le persone e crediamo che funzionino sempre allo stesso modo. Tendiamo a prevedere che quando noi agiremo in un certo modo, gli altri risponderanno in un altro modo specifico. Tutto uguale a sempre. Tutto previsto. Tutto già scritto. Il solito finale per noi negativo perché finiamo per vivere la stessa paura e lo stesso dolore di allora, la stessa vergogna e umiliazione, la stessa rabbia e impotenza, ci sentiamo tristi, soli e incompresi proprio come allora, proprio come abbiamo imparato tempo fa…
Esempi. Se quando stavo male, spaventato o addolorato, mia madre restava depressa e chiusa nel suo letto… Ho imparato che per me non c’è aiuto disponibile né cure amorevoli. Magari cominciando a pensare di me che sono “cattivo” e “non degno di essere amato”.
Se quando portavo il mio entusiasmo a papà per come giocavo a tennis, lui rispondeva con freddo disprezzo o disinteresse … Ho imparato che è meglio evitare progetti ambiziosi, meglio evitare sfide e competizione o è meglio cercare di essere “più che perfetto”, anche perché ho cominciato a credere di me di “non avere alcun valore” come persona né particolari abilità.
Se a scuola cercavo di chiedere quello che non avevo capito e l’insegnante mi sbeffeggiava davanti a tutti… Ho imparato che sono “debole e incapace” e che è meglio non chiedere aiuto né mostrare la propria fragilità.
Questi sono solo alcuni esempi che evidenziano il meccanismo per cui impariamo a credere vera la realtà vissuta e interiorizzata che poi ci fa leggere la realtà attuale come se fosse proprio corrispondente alla nostra realtà interiore.
In psicoterapia, la persona cerca di mettere mano mano a queste masturbazioni cerebrali e ritrovare il “gusto della vita”, dell’incontro con l’altro “non più contaminato” dalla ferita antica e dalle immagini di sé negative (non degno di amore e stima, colpevole, vulnerabile, impotente, difettoso, incapace, ecc. ) e dalle immagini dell’altro pericoloso, giudicante, dominante, umiliante, freddo, distaccato, non interessato, ecc.. In particolare, la persona capisce con la testa, comprende emotivamente, sperimenta nel corpo e attraverso il comportamento concreto che: non necessariamente le cose vanno come sono sempre andate in passato né tutto è già stabilito e destinato a ripetersi; inoltre, comprende che le esperienze personali non sono sempre state negative e dolorose ed è possibile ricordare momenti della propria vita in cui le situazioni erano più favorevoli e positive, con esperienze di “successo” accanto ad esperienze infelici; verifica che quello che succede solo in parte dipende dalle cose come sono e molto dalle cose come le percepiamo in base ai nostri filtri interiori di origine infantile.

Infine, realizza che se è “vero” che non possiamo controllare né cambiare gli altri, è altrettanto “vero” che abbiamo il pieno potere di diventare consapevoli del nostro mondo interiore e di come influenza il nostro agire e quindi abbiamo anche il pieno potere di influenzare in maniera responsabile ed efficace la nostra realtà, il nostro comportamento, i risultati che otteniamo, le esperienze che viviamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...