Chi sono e chi voglio essere

La TRASFORMAZIONE di SÉ è un processo di continua SEPARAZIONE da ciò che siamo stati prima, un processo che richiede una RIELABORAZIONE continua di chi siamo stati e delle relazioni attraverso cui siamo cresciuti. Un processo di LUTTO per le PERDITE che naturalmente incontriamo nella vita. Un processo di DISTACCO da noi stessi per una continua nuova CREAZIONE di noi stessi attraverso le esperienze che viviamo quotidianamente e le scelte che caratterizzano il nostro agire nei vari ambiti di vita. Per questo il cambiamento è un processo tanto ricercato e pieno di entusiasmo e vitalità, ma anche spaventoso e doloroso.
La trasformazione di sé è un processo di INDIVIDUAZIONE attraverso cui scopriamo e inventiamo noi stessi, giorno per giorno, azione per azione, separazione per separazione.
L’IDENTITÀ è sia stabile sia dinamica. Ci riconosciamo in noi stessi, e veniamo riconosciuti dagli altri, nella nostra storia di vita, nei nostri ruoli, attraverso le nostre relazioni, nel nostro modo tipico di pensare e agire, nelle nostre credenze, nei nostri valori, nelle nostre abitudini, gusti e preferenze. Al tempo stesso, siamo in continuo divenire, siamo alla continua ricerca e invenzione di noi stessi, attraverso esperienze di vita che ci offrono nuove possibilità di identificazione, stimoli a crescere e ad integrare nuovi aspetti nella nostra personalità. L’identità, inoltre, si costruisce costantemente come una RI-APPROPRIAZIONE DI NOI STESSI attraverso il recupero delle potenzialità perdute: le esperienze quotidiane rivelano chi siamo e quello che siamo sempre stati e, contemporaneamente, se abbiamo la forza, il coraggio e la curiosità di andarle a cercare, ci forniscono molteplici opportunità per dare il PERMESSO a noi stessi di ESSERE anche qualcosa di DIVERSO, per essere quello che fin da piccoli non ci siamo dati (perché non ci hanno dato) il permesso di essere, superando numerosi “divieti”, esterni e interni, a manifestare parti e aspetti personali che oggi diventano per noi possibilità da realizzare. Per questo il processo di trasformazione verso l’acquisizione di NUOVE FORME DI SÉ richiede il coraggio di affrontare la paura, l’ignoto, l’imprevedibile. È un processo di EMANCIPAZIONE RESPONSABILE E CREATIVA DAL VECCHIO SISTEMA di VALORI e REGOLE: da piccoli i nostri genitori ed educatori ci hanno insegnato come stare al mondo, come dare senso alle esperienze quotidiane, come trovare il modo di cavarsela, come cercare la nostra strada per la realizzazione personale, ognuno intendendo a suo modo la ricerca della felicità, della gioia, della pienezza. Oggi siamo noi i genitori di noi stessi, siamo noi che, sulle fondamenta del passato, costruiamo CON CONSAPEVOLEZZA E RESPONSABILITÀ il nostro modo unico per stare al mondo e per realizzare una vita che valga la gioia di essere vissuta.

3 pensieri riguardo “Chi sono e chi voglio essere”

    1. È una metafora del cambiamento, terapeutico in particolare. Nonostante quello che abbiamo vissuto e siamo stati… abbiamo sempre la possibilità di farci qualcosa, consapevolmente centrati sui nostri bisogni, desideri e valori autentici

      Mi piace

    2. È una metafora del cambiamento, terapeutico in particolare. Nonostante quello che abbiamo vissuto e siamo stati… abbiamo sempre la possibilità di farci qualcosa, consapevolmente centrati sui nostri bisogni, desideri e valori autentici. Grazie

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...