La cura di te e l’uva nel vigneto. Esercizio

Esistono molteplici modi per ottenere ciò di cui hai bisogno o desideri o vuoi realizzare.
Prenderti cura di te è un valore trasversale che ti permette di soddisfare i tuoi bisogni e desideri e realizzare ciò che per te è importante.
Prenderti cura di te può essere inteso anche come il tempo che dedichi a te stesso.
Lavorare e riposare, meditare e andare in palestra, passeggiare e andare al mare, leggere e fare un aperitivo… è il tempo che riesci a trovare per te e a goderti appieno… che fa la differenza e crea la tua qualità di vita.
A volte propongo ai miei pazienti delle sedute di rilassamento. In certi casi sono utili per ridurre l’ansia e imparare una tecnica di gestione degli stati d’animo, in altri casi, invece, “fermarsi e rilassarsi” è utile, non tanto o non primariamente, per regolare l’ansia e l’emotività, ma proprio in quanto “momento da dedicare a se stessi” che i pazienti possono sperimentare in seduta per poi imparare a farlo anche nella vita quotidiana. Molte persone proprio su questo trovano enormi difficoltà, non riescono a fermarsi e rilassarsi. Assaliti da stress e ambizione sfrenata, senso del dovere e sensi di colpa, riescono a mettere mille impegni dove ce ne entrano non più della metà, dimostrando incapacità a governare in modo consapevole il proprio tempo.
Quando lavoro con le persone sull’ottimizzazione del tempo, la maggior parte è sorpresa dall’idea strabiliante che “il tempo è una scelta”, la scelta di riempirlo con alcune attività e non con altre. Il resto è veramente scuse, alibi, giustificazioni che finiscono solo per alimentare il proprio senso di frustrazione, rabbia, impotenza e vittimismo.

Nota in che modo stai scegliendo di impiegare il tuo tempo…

Nota in che modo le scelte che hai fatto in passato condizionano come oggi scegli di impiegare il tuo tempo …

Presta attenzione alle “richieste” che quotidianamente ti vengono fatte dagli altri, a casa come al lavoro, come nel tuo “tempo libero”… E nota come tu ti poni rispetto a queste richieste… Cosa provi quando le ricevi, cosa pensi e cosa fai… Quando dici sì e quando dici no… E nota come reagiscono gli altri e come tu vivi la loro reazione… Cosa provi, cosa pensi e cosa fai.

Presta attenzione, inoltre, alle “richieste” che tu fai a te stesso, quello che ti imponi o ti obblighi a fare, quello che devi fare altrimenti… E nota come vivi tutto questo… Cosa provi, cosa pensi e cosa fai…

E impara a distinguere quello che vuoi fare da quello che devi fare. Per integrarli in un “tempo scelto” che sia veramente un modo per prenderti cura di te.
Se, facendo questo esercizio di consapevolezza delle tue scelte, incontri difficoltà, resistenze, dubbi… Chiediti cosa ti sta bloccando dal fare certe scelte e non altre…

Nota quando sei impotente di fronte ai limiti della realtà e al potere di scelta degli altri e quando, invece, sei bloccato di fronte ai tuoi conflitti interni perché vuoi la botte piena, la moglie ubriaca e l’uva nel vigneto…

One thought on “La cura di te e l’uva nel vigneto. Esercizio”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...