Come affrontare i sensi di colpa

“Sei cattivo”, “sei sbagliato”, “non sei come dovresti essere”. Ecco la colonna sonora che da una vita accompagna chi si sente in colpa…

Il senso di colpa è la moneta di scambio tra la tua e l’altrui felicità.

Il senso di colpa è il sentimento che provi quando focalizzi lo “scarto” tra ciò che hai fatto e ciò che avresti dovuto o non dovuto fare.

Il senso di colpa è ciò che provi quando ti senti responsabile della felicità altrui.

Il senso di colpa è il sentimento che vivi quando sei perseguitato dal giudizio, quello degli altri e quello autoinflitto.

Il senso di colpa è lo stato d’animo che ti assedia quando credi di aver trasgredito una norma morale per te importante, quando credi di aver danneggiato qualcuno, quando credi che qualcuno sta soffrendo per quello che hai fatto e che non hai fatto, ma avresti dovuto fare.

Nella vita, chi più chi meno, ci troviamo un po’ tutti a confrontarci coi sensi di colpa.
Un po’ tutti, prima o poi, in terapia incontrano i propri sensi di colpa.
Spesso il lavoro coi sensi di colpa è molto profondo perché va a toccare i nuclei più profondi della persona, i suoi modi di essere fondamentali, le scelte di vita, il modo in cui l’individuo è cresciuto e si è sviluppato fino a diventare la persona che è oggi.
Quando ti senti in colpa, prima di ogni lavoro di scavo ed esplorazione in profondità, puoi adottare alcune strategie utili per conoscere meglio i tuoi sensi di colpa e chissà magari per ridurli o eliminarli o per prepararti a lavorare a fondo su te stesso, su chi sei e chi vuoi essere.

Ecco i passi fondamentali di questa strategia.

Individua le situazioni e le relazioni in cui più frequentemente e più facilmente ti senti in colpa. Col partner o al lavoro, col figlio o col genitore, con un amico o con un estraneo.

Nota cosa succede in queste situazioni. Cosa fai tu e cosa fa l’altra persona. Cosa hai fatto che non dovevi fare. Cosa non hai fatto e, invece, avresti dovuto. Quali danni hai provocato, quali dolori hai inflitto, chi soffre per colpa tua…

Nota come reagisce l’altro, come ti guarda, come ti parla.
Cosa ti dice l’altra persona e cosa dici tu a te stesso. Sono parole critiche e giudicanti? Sono rimproveri? Sono attacchi feroci alla tua persona per quello che hai fatto e per quello che non hai fatto? Sono svalutazioni per quello che sei e per quello che avresti dovuto essere?

Nota cosa provi di fronte a queste parole, udite dalla voce dell’altro o provenienti dalla tua voce interna. Quali emozioni specifiche accompagnano il tuo senso di colpa… Sei triste… Sei dispiaciuto… Senti rabbia… Ti senti cattivo… Sei preoccupato… Ti senti rifiutato… Sei angosciato… Ti senti sbagliato… Ti senti brutto, sporco, cattivo… Nota quali stati d’animo riempiono il tuo senso di colpa…

Nota ora quali sono i tuoi bisogni… Proprio in questo momento preciso… così assediato dai sensi di colpa, da tutta la carovana di pensieri negativi e feroci e da tutto il corteo di stati d’animo dolorosi e angoscianti…

Individua allora cosa puoi fare per rispondere a questi bisogni… Cosa puoi fare per prenderti cura del tuo dolore che stai vivendo proprio in questo momento… Cosa puoi fare per trasformare il tuo sterile senso di colpa in uno stato d’animo più utile a prenderti cura di te e delle tue relazioni importanti…

Inizia ad agire secondo questa consapevolezza emergente e nota cosa succede al tuo senso di colpa, alle tue credenze auto-giudicanti e auto-svalutanti, alle tue relazioni…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...