Non è da me…

Quante volte ti sei ritrovato ad usare questo modo di dire o un’espressione simile facendo riferimento al tuo carattere, a chi sei o credi di essere. A quello che è il tuo modo tipico di pensare ed agire. Magari al lavoro ti viene chiesto di “giocare sporco” col tuo collega per ottenere quella promozione o quell’aumento o quel vantaggio, che altrimenti otterrebbe lui. “Non è da me…”.
Nella coppia dovete trovare altre soluzioni per conflitti vecchi e problemi nuovi. Ma ti ritrovi a dire “non è da me…”. Quando i figli crescono sicuramente incontri situazioni in cui… “Proprio non ce la faccio, non è da me” ed altre in cui “non credevo di farcela non è proprio da me…”. Eppure lo hai fatto.

In generale, in diversi ambiti, ruoli e relazioni, siamo chiamati da circostanze e situazioni a confrontarci con una sorta di “sfida a noi stessi” , siamo chiamati ad uscire fuori dalla zona di sicurezza dentro cui abbiamo costruito le nostre certezze su chi siamo, cosa vogliamo, cosa è importante per noi e cosa serve per cavarsela nel mondo…
Esistono situazioni in cui ti viene chiesto di fare qualcosa che va oltre il tuo codice morale di condotta. Quello che è giusto e sbagliato per te. Altre situazioni in cui vieni invitato a fare qualcosa che non hai mai fatto e di cui hai paura o che credi di non essere capace di fare o che non dovresti fare tu. Altre volte c’è da chiedere per ottenere… “Ma non è da me…”. C’è da dire no per farti rispettare… “Ma non è da me…”. Certe volte ti viene chiesto di esprimere cosa pensi e cosa senti… “Ma non è da me…” Invece certe volte sarebbe stato meglio fare un passo indietro e contare fino a dieci… “Ma non è da me…” In alcuni casi devi imparare a riflettere prima di agire… “Ma non è da me…” Oppure devi agire invece di indugiare troppo nella riflessione sterile e nel rimandare… “Ma non è da me…”
Quali sono le situazioni in cui ti sei trovato a dire o pensare “non è da me…”? E cosa è successo di fatto?
In terapia, la persona impara a conoscere se stesso, il proprio modo abituale di pensare, sentire, agire, comunicare, essere. Impara a comprendere quando e quanto questo modo di essere genera problemi e sofferenza. E impara a sfidare questo recinto rassicurante e limitante al tempo stesso. Non perché glielo ha ordinato il dottore… Ma perché glielo chiede la vita…

Non è da me…
Ma potrebbe cominciare ad esserlo?

Non è da te… ma potrebbe cominciare ad esserlo!!!
Non è da te… Ma deve cominciare ad esserlo!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...