La felicità esiste

Quello che siamo è quello che abbiamo “deciso” di essere da bambini per cavarcela, per sopravvivere, per sentirci al sicuro, per “trovare il nostro posto”. La scelta più intelligente che hai fatto Oggi la persona che siamo può essere vissuta da noi stessi o considerata dagli altri come un insieme di pregi e difetti. “Qualità” che ci permettono di trovare il nostro benessere nelle varie situazioni di vita, come partner appassionato, affettuoso, stimolante, come genitore presente, attento, guida amorevole e autorevole, come lavoratore brillante, impegnato, creativo, affidabile, come figlio amorevole e grato, come amico simpatico e disponibile, ecc.. Cosa stai aspettando per essere felice? “Spigolosità” del “carattere” che negli stessi ruoli e ambiti ci rendono oggetto di giudizi, critiche, attacchi, ostilità, rifiuto, antipatia, ecc.
Probabilmente alcuni tratti di personalità sono abbastanza radicati in noi forse con una componente costituzionale piuttosto marcata che rappresenta il nostro marchio di fabbrica. Io sono proprio fatto così… Altri aspetti della nostra personalità possono essere altrettanto rappresentativi della nostra identità e, al tempo stesso, possono essere messi in discussione nel momento in cui la persona ne rileva gli effetti negativi nelle relazioni attuali. Quello che fai per essere infelice

È fondamentale riconoscere che queste modalità “scelte precocemente” per stare al mondo Le origini e il divenire e che oggi ci “caratterizzano” Io sono così di carattere sono quelle che, all’interno delle condizioni di vita materiali e affettive in cui siamo cresciuti, abbiamo intravisto come le migliori possibili per :

Nel viaggio di esplorazione e conoscenza di se stessi, la terapia ritorna a quel tempo, lì e allora, per prendersi cura di quel bambino impaurito e addolorato Guarire le ferite dell’infanzia con l’idea di trovare oggi, nel qui e ora delle situazioni attuali di vita, delle “soluzioni per vivere felici” Nuovi genitori di se stessi .

Ma che significa vivere felici? Per sentirci amati e apprezzati cosa dobbiamo fare oggi? Possiamo rinunciare al bisogno di amore e apprezzamento? La fonte di soddisfazione possiamo trovarla “dentro di noi”? Come? E che significa oggi per noi affrontare il dolore del rifiuto e la paura della solitudine? Rispetto a questi temi e domande la terapia è uno strumento di ricerca del proprio modo unico di crearsi la propria personalissima felicità. Oggi è il primo giorno del resto della nostra vita

Esiste la felicità? Ne esistono tante forme quanti sono gli individui. Quello che mi rende felice potrebbe essere diverso da ciò che rende felice te!!! Ma anche, quello che mi rende felice oggi può essere molto diverso da ciò che mi rendeva felice ieri e chissà domani come sarà… Esistono degli “universali” della felicità? Esistono condizioni che, se sono presenti nella nostra vita, favoriscono la nostra felicità e, se assenti, la rendono piuttosto difficile da raggiungere? Se sì… Quali sono per te?

4 pensieri riguardo “La felicità esiste”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...