Le emozioni ci segnalano i nostri bisogni insoddisfatti

La mente è orientata a raggiungere degli scopi . Il comportamento mira a soddisfare bisogni, a trasformare una situazione attuale in una situazione desiderata. Ad ogni azione corrisponde uno scopo, esplicito o implicito. 

Ogni scopo è presente, in modo consapevole o meno, nella mente dell’individuo ed è accompagnato da una serie di credenze e convinzioni su di sé, sull’altro, sul mondo che regolano le strategie comportamentali che la persona utilizza per raggiungere quello scopo.

L’emozione che viviamo ci dice come stiamo rispetto ai nostri scopi, l’emozione espressa lo dice agli altri.

Per ogni emozione potremmo dire quale scopo è minacciato o fallito. Solo per fare qualche esempio: la paura ci avverte della minaccia alla sopravvivenza, la tristezza ci segnala una mancanza o una perdita, la vergogna si prova quando si sente attaccata l’immagine sociale, il senso di colpa o inadeguatezza nascono quando percepiamo di aver fallito rispetto a certi standard, la rabbia quando ci sentiamo vittime di situazioni ingiuste o quando veniamo invasi nei nostri confini. Le emozioni positive e gradevoli ci informano che le cose stanno andando bene e che stiamo raggiungendo i nostri obiettivi e scopi ovvero stiamo avendo successo.

Infine, l’emozione ci attiva rispetto alle strategie comportamentali per raggiungere uno o più scopi; ci indica la strada utile per rimettere a posto le cose. Se siamo arrabbiati vogliamo risanare quella situazione ingiusta o proteggerci da chi vuole fare il padrone a casa nostra. Se siamo spaventati dobbiamo agire al meglio per allontanare la minaccia fuggendo o lottando. Se siamo tristi cerchiamo conforto, quando ci vergogniamo vogliamo ristabilire il valore della nostra immagine esterna, se ci sentiamo in colpa vogliamo riparare a ciò che di sbagliato sentiamo di aver fatto.

Il lavoro su di sé, in terapia e più in generale nella vita, parte dalla consapevolezza del proprio mondo emotivo, dalla capacità della persona di conoscere ed esprimere le emozioni che vive nei suoi contesti di vita. L’emozione è la base di partenza per comprendere ciò che fa stare male e ciò che dobbiamo fare per stare bene.

2 pensieri riguardo “Le emozioni ci segnalano i nostri bisogni insoddisfatti”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...