Esisto dunque valgo. Come si sviluppa l’autostima

Le interazioni precoci con le persone importanti del nostro ambiente (genitori, nonni, educatori, insegnanti, altre figure di accudimento, cura e formazione) hanno un’influenza fondamentale sullo sviluppo dell’autostima. L’autostima riflette la stabilità e l’integrità di sé che si sono costruite nel corso della propria esistenza, a partire dalle prime interazioni significative con le persone più importanti per noi, ma anche successivamente come adattamento tra le caratteristiche personali e l’ambiente circostante.

Le interazioni con gli altri ci rimandano chi siamo e chi dovremmo essere (in base alle opinioni e al volere altrui). Più siamo piccoli e più siamo plasmati da come gli altri ci guardano, ci considerano e ci trattano. Progressivamente il giudizio e la valutazione altrui diventano il sentimento interiore di chi sono e chi devo essere. I bambini imparano ciò che vivono. Ciascuno di noi è stato modellato in base ai valori, ai pensieri, ai sentimenti vissuti e respirati in famiglia. Soprattutto nei primi anni di vita, le percezioni dei genitori e di altre persone importanti tendono a diventare interiorizzazioni, più o meno integrate dentro di sé, che definiscono il concetto di sé (chi sono) e il sentimento di sé (quanto mi sento amato e stimato).

Non c’è niente da meritare. L’amore non va guadagnato. Purtroppo il sentirsi “amabili” e “degni di stima” discende dall’esperienza d’accettazione “condizionata” sperimentata con le persone significative. L’immagine di sé e il valore di sé, più o meno positivi o negativi, sono frutto delle esperienze di vita in cui la persona ha sentito di essere stata:

  • riconosciuta (o non considerata)
  • stimata (o svalutata)
  • amata (o odiata o ignorata)
  • accettata (o rifiutata).

Tali esperienze, nella forma di accadimenti reali o di vissuti interiori, nel tempo si sono strutturate in sentimenti, profondi, stabili e consolidati, di autostima o auto-svalutazione.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...